Carta d'Este




 

 

L'opera è stata realizzata per il concorso indetto dal MiBACT, Istituto Autonomo Villa Adriana Villa d'Este di Tivoli nell'aprile del 2018, finalizzato alla decorazione dell'appartamento in cui visse per alcune stagioni nell'Ottocento il musicista ungherese Ferenc Liszt.

 

La composizione prende spunto da diversi elementi  di grande suggestione caratterizzanti il sito:  i giochi d'acqua delle fontane, l'ampio e sottile paesaggio che si dipana all'infinito dietro la ricca vegetazione, la decorazione architettonica a riquadri e grottesche, il tutto ricompreso dentro un gioco visivo di disegni e lettere, E, S, T, composti in modo da formare la parola ESTE leggibile in orizzontale e in verticale.